Trasferimento del dominio

Trasferire un dominio significa spostare il nome di un sito (es.www.miosito.it) da un privider a un altro e questa operazione si fa quando vengono valutati i servizi del nuovo gestore migliori rispetto a quelli del provider che si sta utilizzando. I vantaggi a cui mi riferisco potrebbero essere ad esempio prezzi più vantaggiosi, disponibilità di opzioni più ampia, migliore assistenza, velocità di risposta, ecc.

Il trasferimento o migrazione di un sito, col passare degli anni, è diventato più facile grazie all’intervento dei provider che disponendo di sempre migliori strumenti riescono a copiare i file e database in modo quasi automatico e soprattutto “indolore” per il proprietario del sito, in quanto il clone si presenta perfettamente funzionante e privo di ogni fastidioso errore.
Ci tengo a precisare che la mia esperienza si basa in particolare su siti costruiti su piattaforma WordPress.

Quindi fin qui sembra tutto facile, vero? Non proprio..
La migrazione di un sito non è la sola operazione necessaria. Per fare un buon lavoro serve pianificare tutta la procedura, scegliendo accuratamente i tempi di trasferimento affinchè il sito non subisca downtime ovvero un’interruzione del funzionamento. Nel caso di un’azienda ad esempio, comporterebbe non pochi disagi se il sito non risultasse funzionante per uno o due giorni, giusto? Per questo motivo è preferibile avviare la procedura di trasferimento verso la fine della settimana dimodochè se l’operazione richiedesse qualche tempo, si sfruttano i giorni di riposo anzichè quelli lavorativi, quando cioè è meno propbabile che un sito aziendale riceva delle visite.

Oltre ai tempi è importante, anzi direi fondamentale, saper consigliare al cliente quale strategia adottare. In questo caso non mi riferisco solamente a un trasferimento di dominio ma a una situazione in cui ad esempio è necessario pianificare la gestione di più domini per la medesima azienda o attività:

  • cambio del dominio principale
  • conservazione del posizionamento
  • redirect
  • gestione dei DNS

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *